Ingresso a pagamento nei parchi regionali: l'ultima di Cota

Il capogruppo del Pd in consiglio regionale interviene sull’ipotesi di introdurre l’ingresso a pagamento nei parchi: “Che il sistema dei parchi piemontesi sia una ricchezza per l’’intera regione e possa rappresentare anche una occasione di sviluppo, in piena green economy, è un dato di fatto e, anche solo per questo, meriterebbe una ben diversa attenzione da parte della Giunta regionale.
Che però, di fronte alla scarsità di risorse, si pensi di introdurre un ingresso a pagamento a uno o più parchi naturali, come ha ipotizzato oggi il presidente Cota, ci pare solo un modo per mettere le mani nelle tasche dei cittadini piemontesi. Non è certo con una tassa di ingresso che si risolve il problema. Si ottiene solo il risultato di allontanare i cittadini dal godere degli ambienti naturali protetti che la Regione ha costruito in tanti anni di lavoro e di impegno.

Dichiarazione di Aldo Reschigna, capogruppo regionale